MICROSOFT COMPRA IL BIG DEI VIDEOGIOCHI ACTIVISION PER 68,7 MILIARDI DI DOLLARI

Microsoft, colosso fondato da Bill Gates, si espande nel settore dei videogiochi: ha acquistato Activision Blizzard per 68,7 miliardi di dollari, pari a 95 dollari per azione. L’accordo, approvato dai consigli di amministrazione di entrambe le società, sarà tutto in contanti. Così Microsoft diventa la terza società di giochi al mondo per fatturato, dietro Tencent e Sony.

«Vogliamo rendere il gioco sicuro, inclusivo e accessibile a tutti»

«Oggi il videogioco è la forma di intrattenimento più grande e più dinamica, che svolgerà un ruolo chiave nello sviluppo delle piattaforme di metaverso», ha dichiarato Satya Nadella, Ceo di Microsoft, in una email inviata ai suoi dipendenti, poi resa pubblica sul sito di Microsoft. Ha anche aggiunto: «Stiamo investendo notevolmente in contenuti, community e cloud di livello mondiale per inaugurare una nuova era di gioco che mette giocatori e creatori al primo posto e rende il gioco sicuro, inclusivo e accessibile a tutti». A livello di governance, però, non cambierà nulla nella società acquisita. Infatti, Bobby Kotick continuerà a ricoprire il ruolo di Ceo di Activision Blizzard, ma ad operazione finalizzata, l’attività di Activision Blizzard riporterà a Philip Spencer, direttore di Microsoft Gaming. L’accordo dovrebbe essere ratificato nell’anno fiscale 2023, al termine del quale Microsoft disporrà di 30 studi di sviluppo di giochi interni.

Gli obiettivi di Microsoft

Acquistando Activision Blizzard, Microsoft si è posta tre obiettivi. Il primo riguarda il mobile, che rappresenta il 52% del mercato mondiale dei videogiochi: Microsoft vuole permettere agli utenti di giocare ovunque vogliano, attraverso un sistema di cloud gaming. In secondo luogo, vuole estendere ancora di più i giochi disponibili nell’abbonamento Game Pass accessibili su Xbox, su PC e su mobile affinché i clienti non disdicano il proprio abbonamento. Infine, c’è il metaverso, un mondo virtuale in cui gli utenti potranno interagire fra loro attraverso attività virtuali potenziate.

Il tweet del Ceo di Microsft all’acquisto di Activision
Activision Blizzard: cosa ha creato?

Activision Blizzard è un’azienda statunitense produttrice e distributrice di videogiochi, nata dall’unione tra Activision e Blizzard Entertainment. Fondata nel 2007, ha creato videogiochi iconici e di grande successo, come Warcraft, Guitar Hero e Candy Crush. Il marchio è conosciuto soprattutto per Call of Duty, una serie di videogiochi in cui ci si muove in scenari di guerra, da soli o con altri giocatori collegati online, che è diventato la risorsa più redditizia dell’intera azienda, tanto da costituire più della metà dei guadagni complessivi.

Nel 2021, però, le azioni di Activision Blizzard si erano dimezzate per uno scandalo legato a episodi di maltrattamenti e molestie sessuali all’interno dell’azienda. Infatti, il 20 luglio 2021 il Department of Fair Employment and Housing della California (il dipartimento del governo locale che si occupa di discriminazioni, molestie e diritti sul luogo di lavoro) aveva fatto causa all’azienda per il trattamento riservato alle dipendenti, sistematicamente molestate, discriminate o sottopagate.

Activision Blizzard conta quasi 400 milioni di giocatori attivi mensili in 190 paesi e franchise da tre miliardi di dollari.

No Comments Yet

Leave a Reply