Nuovo murales a Bristol: il regalo di San Valentino di Banksy

Una bambina con una fionda che colpisce un cuore di fiori rossi, che esplodono come una macchia di sangue. È questo il soggetto del murales di Banksy, apparso il 13 febbraio sul muro di un edificio di Bristol, la città natale dello stesso artista. L’edificio si trova nel quartiere di Barton Hill e la casa appartiene al cittadino inglese Edwin Simons.

Il disegno sarebbe un regalo di Banksy per la festa di San Valentino. Ad avvicinarlo alla giornata degli innamorati sono soprattutto i soggetti. La bambina con una fionda in mano ricorda l’immagine di Cupido, tradizionalmente raffigurato mentre scaglia le frecce agli innamorati. E quell’esplosione, fatta di foglie e fiori di plastica rossa, sembrerebbe il cuore di Cupido. Secondo altre interpretazioni invece, sarebbero schizzi di sangue, probabilmente dello stesso dio dell’amore.

Fiori e rose rosse del murales

Banksy è un’icona mondiale della street art, anche se la sua identità resta ancora sconosciuta. Ma il suo stile e le sue tecniche, prima fra tutte quella dello stencil, lo rendono subito inconfondibile agli occhi di molti. È stata quasi immediata infatti, l’idea che dietro il disegno ci fosse la bomboletta di Banksy.

L’artista ha confermato oggi l’autenticità della sua opera attraverso un post su Instagram: ha pubblicato sul social network l’immagine e non ha aggiunto nient’altro. Nessuna didascalia e nessun commento. Le reazioni degli utenti non hanno impiegato molto tempo ad arrivare. Il post infatti ha raggiunto più di un milione di mi piace e oltre un centinaio di commenti in meno di metà giornata.

La denuncia sociale di Banksy

L’arte di Banksy è denuncia e provocazione nei confronti della società. La politica e le diverse sfaccettature della condizione umana sono le tematiche più vicine all’autore. È il caso del graffito apparso lo scorso dicembre a Birmingham: Banksy ha trasformato la panchina di un senzatetto in una slitta, con tanto di renne, come se l’uomo fosse davvero Babbo Natale. Ma l’opera più famosa è senza dubbio Baloon Girl (la bambina con il palloncino), comparsa nel 2002 su un muro di Londra. La bambina lascia andare un palloncino a forma di cuore e accanto a lei si legge la scritta There is always hope (c’è sempre speranza). Purtroppo però, oggi l’opera non si può più ammirare, perché è stata rimossa nel 2014.

Banksy -Baloon Girl
Banksy- La panchina di un senzatetto trasformata in una slitta
Elisabetta Murina

23 anni. Nata e cresciuta a Milano. Laureata in Linguaggi dei media, ora scrivo su Masterx. Amante dell'arte, in tutte le sue forme. Grande appassionata di moda e cinema. Curiosa di natura e sempre in cerca della verità.

No Comments Yet

Leave a Reply