Wierer regina ad Anterselva. Lo sci alpino femminile fa tre su tre a Cortina

Anche nella terza settimana di gennaio gli italiani delle discipline invernali sono stati protagonisti. Gli azzurri hanno conquistato 8 podi di cui 3 vittorie. Nello sci alpino femminile le azzurre sono salite sul podio in tutte e tre le gare in programma. Nel biathlon, Dorothea Wierer ha ottenuto il primo sigillo stagionale e il ritorno dello sci di fondo ha consegnato il decimo podio di questo inverno all’Italia. Molto bene ha fatto anche Maurizio Bormolini nello snowboard. Il livignasco ha trionfato nello slalom parallelo di Bansko, località dove in precedenza nessun nostro connazionale era mai salito sul gradino più alto del podio.

Biathlon, Wierer vince nella sua Anterselva

La tappa di casa ha consegnato la 14esima vittoria in carriera a Wierer. L’altoatesina di Rasun, comune situato proprio all’inizio della valle di Anterselva, ha trionfato nella sprint archiviando il quinto successo sulle nevi di casa. La 32enne azzurra ha avuto la meglio dopo un appassionante testa a testa virtuale con Chloé Chevalier. La francese uscendo dal secondo e ultimo poligono aveva 2 secondi margine, ma ha ceduto nella parte finale del giro conclusivo dovendo arrendersi a Wierer per 2.8 secondi.

Le soddisfazioni, però, non si sono limitate alla sprint. Nell’inseguimento l’Italia ha ottenuto un altro podio grazie a Lisa Vittozzi . La 27enne di Sappada grazie al 20 su 20 ha rimontato dal 13esimo posto di partenza chiudendo seconda, con l’Italia che ha nuovamente sfiorato il doppio podio. Wierer, infatti, era entrata in testa all’ultimo poligono in compagnia di Denise Herrmann e Marte Roeiseland, ma i due errori della serie finale l’hanno fatta scivolare al settimo posto. Alla vigilia dei Mondiali di Oberhof, che non assegneranno punti di Coppa del Mondo, Vittozzi e Wierer sono sempre terza e quarta in classifica generale.

Al maschile, Johannes Thingnes Boe è ancora imbattuto nel 2023. Il norvegese con la doppietta di Anterselva è diventato il primo biathleta della storia a vincere 6 gare consecutive di Coppa del Mondo. In casa Italia, Tommaso Giacomel si è messo ancora una volta in luce. Il trentino dopo una buonissima sprint e un solido inseguimento, è stato autore di una grande frazione nella staffetta rimontando ben 10 posizioni. In crescita è apparso anche il valdostano Didier Bionaz, protagonista di un’ottima terza frazione in staffetta.

I biathleti sulla salita di Anterselva nell’Inseguimento di sabato, video di Christian Leo Dufour

Sci alpino, tre podi in tre gare al femminile

Il fine settimana di Cortina d’Ampezzo è da incorniciare per l’Italia femminile dello sci alpino. Le azzurre hanno conquistato tre podi in tre gare con tre atlete diverse. Nella discesa di apertura Sofia Goggia ha vinto per la 21esima volta in carriera agganciando nuovamente Federica Brignone in cima alla classifica italiana all time. La bergamasca, però, è caduta nella seconda discesa dove Elena Curtoni ha chiuso terza.
Stesso risultato ottenuto da Marta Bassino nel super g di domenica. Per la piemontese sono già 7 i podi in stagione, mentre per la lombarda 3.

Ottime notizie sono arrivate anche dal settore maschile impegnato a Kitzbuehel. Nella prima delle due discese Florian Schieder ha chiuso secondo a sorpresa. Per l’altoatesino, partito con il pettorale 43, si tratta del primo podio in carriera. Schieder non era mai entrato tra i migliori dieci, anche perché ha dovuto convivere con numerosi infortuni. Dal 2017 ad oggi ha preso parte a sole 36 gare del massimo circuito proprio a causa di questi continui stop.

Sci di fondo, Italia seconda nella Team Sprint

Il ritorno dello sci di fondo dopo la pausa post Tour de Ski ha regalato all’Italia il decimo podio stagionale. Merito di Francesco De Fabiani e Federico Pellegrino, secondi nella team sprint in tecnica libera di Livigno. La coppia valdostana è stata preceduta solamente dalla Francia, in una gara in cui la Norvegia ha faticato complice anche l’assenza del suo fuoriclasse Johannes Klaebo. Bene ha fatto pure la seconda squadra italiana composta da Simone Mocellini e Davide Graz, che ha chiuso quinta a dimostrazione della crescita dell’intero movimento in questo inverno.

“SPORT A FREDDO” È UNA RUBRICA CHE OGNI LUNEDÌ ANALIZZA I CIRCUITI DI COPPA DEL MONDO DEI PRINCIPALI SPORT INVERNALI. L’OBIETTIVO PRIMARIO È RIEPILOGARE E APPROFONDIRE I RISULTATI DEGLI ATLETI ITALIANI. A QUESTO SI AGGIUNGONO COMMENTI E ANALISI SULLE VARIE DISCIPLINE NEL LORO COMPLESSO. L’INTENZIONE È FORNIRE AL LETTORE UN ANGOLO IN CUI CONDIVIDERE LA PASSIONE PER GLI SPORT INVERNALI.

Christian Leo Dufour

Giornalista praticante, collaboratore del fattoquotidiano.it. Valdostano in trasferta a Milano. Motivato, estroverso e sempre pronto a fare nuove conoscenze. Laureato in comunicazione, media e pubblicità alla IULM. Il mio sogno è il giornalismo sportivo. L'ambizione: far conoscere gli sport invernali, il ciclismo e tutte le discipline olimpiche a un pubblico sempre più ampio

No Comments Yet

Leave a Reply