Milano, cerca di rubare bici ma cade e batte la testa: coma farmacologico

Ha cercato di rubare una bici. Poi, durante la fuga, ha battuto la testa e si è fratturato il cranio. È successo in un’area parcheggio di Novegro, domenica 20 maggio intorno alle ore 16. Secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine, l’uomo, un 29enne rom, è attualmente all’Ospedale Niguarda in coma farmacologico. Ha battuto violentemente la testa sull’asfalto nel tentativo di fuggire aggrappato all’auto dei complici, dopo essere stato sorpreso a rubare una bicicletta.

Il rom è arrivato a bordo di una Ford Focus insieme ad altri tre uomini nel parcheggio del luna park di Novegro, dove era fermo il furgone di una squadra di ciclismo di Pescara, presente a Milano per partecipare alla gara di triathlon Deejay Tri. Ha forzato il portellone e ha preso una bici dal valore di 7 mila euro. Il proprietario l’ha così inseguito e i complici hanno fatto ripartire a razzo l’auto. Il 29enne si è aggrappato alla portiera per tentare di salire a bordo, ma ha mollato la presa e ha battuto la testa a terra.

Durante la fuga dei complici, il derubato ha chiamato il 118. I sanitari hanno portato il 29enne in elisoccorso al Niguarda, dov’è ora in coma farmacologico. Le indagini dei carabinieri di San Donato hanno così analizzato le immagini di videosorveglianza e sono risaliti al numero di targa dell’auto, intestata ad un residente del campo rom di via Chiesa Rossa a Milano.

Gli agenti, insieme a quelli di Porta Magenta, sono così andati al campo rom per individuare l’auto e la bicicletta rubata. Quest’ultima già presa in consegna e restituita al proprietario. In corso le indagini per risalire ai tre complici del ladro. (lp)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.