Champions League, urna benevola per Juve e Atalanta. Napoli, c’è il Barca

A Nyon, le Italiane hanno scoperto il loro destino nella fase finale della Champions League e dell’Europa League

Atalanta e Juve sorteggio felice. Napoli, è tosta

I neroazzurri sono stati abbinati da Hamit Altintop, ex giocatore turco di Galatasaray e Bayern Monaco, al Valencia. La squadra di Alberet Celades è ampiamente alla portata della Dea: l’8° posto nella Liga non è infatti il miglior biglietto da visita per gli spagnoli che nonostante tutto hanno esperienza europea da vendere.
I punti di forza del Valencia sono indubbiamente Rodrigo Moreno e il capitano Dani Parejo, senza però dimenticare il caldo pubblico valenciano pronto a riempire lo storico Mestalla per supportare i propri beniamini. 

Sorride anche la Juventus di Sarri che ha pescato l’Olympique Lione. Sulla carta, i pluricampioni d’Italia dovrebbero avere vita facile per accedere ai quarti di finale visto anche il terribile infortunio che priverà la formazione francese del suo miglior giocatore, l’olandese Memphis Depay, infortunatosi al ginocchio nella partita di domenica contro il Rennes. 

Chi invece si dovrà veramente sudare il pass per i quarti, è il Napoli. La formazione partenopea, come di consueto, non è stata fortunata nei sorteggi e a febbraio affronterà il Barcellona di Messi, Suarez e Griezmann. Una sfida dal grande appeal ma sicuramente ostica, considerando anche l’andamento degli azzurri in questo inizio di stagione e il blasone dell’avversario. 

Questi tutti gli abbinamenti: 

Europa League, Roma e Inter, provateci

A Nyon, sono state estratte anche le 32 squadre che si affronteranno nei sedicesimi di Europa League. Due le formazioni italiane in corsa, Roma e Inter

Sorteggio molto agevole per i neroazzurri di Conte, che dopo l’eliminazione per mano del Barcellona ai gironi di Champions affronterà il Ludogorets in una sfida che li vedrà nettamente favoriti. 

Sorteggio benevolo anche per la Roma di Fonseca, che dopo aver superato il proprio girone come seconda, ha evitato molte insidie come Manchester United o Arsenal pescando i belgi del Gent

Questi tutti gli abbinamenti: 

Partite entrambe alla portata per le due italiane che possono volare agli ottavi senza troppi sforzi. Perché non far diventare l’Europa League un obiettivo concreto?

Roberto Balestracci

23 anni, quasi 24. Laureato in Scienze della Comunicazione, coltivo da sempre la passione per lo sport e per le sue emozioni. Ma non solo. Il diploma in violino al conservatorio di Siena mi permette di collegare i due mondi apparentemente lontani

No Comments Yet

Leave a Reply