Tom Moore, l’eroe nazionale oggi centenario e colonnello

Quella di oggi 30 aprile è stata una giornata di “evasione” durante l’epidemia da Covid-19. Morte, paura e disperazione riempiono ormai da mesi le nostre case, strade e città. Ma oggi in Inghilterra, uno dei paesi più duramente colpiti dal virus, si è respirata una tiepida aria di festa.

Tutto è cominciato qualche settimana fa quando il Capitano Tom Moore ha lanciato una sfida personale e una raccolta fondi contro la pandemia in atto. Il suo obiettivo iniziale, molto modesto, era quello di raggiungere mille sterline di raccolta e lui, da parte sua, si sarebbe impegnato a fare 100 giri da 25 metri nel giardino di casa con il deambulatore, prima di celebrare il suo centesimo compleanno.

Ebbene dopo meno di una settimana la cifra raggiunta era di molto superiore alle mille sterline: la sua raccolta era infatti arrivata a un milione e mezzo e oggi, dopo venti giorni, ha superato la cifra di 30 milioni di sterline.

Il colonnello Tom Moore compie oggi, 30 aprile, 100 anni

Definito dal principe William «Una leggenda assoluta», oggi ha ottenuto come dono dalla Regina il titolo di Colonnello.
Proprio lui, Tom Moore eroe nazionale, veterano della Seconda Guerra Mondiale e ora anche Colonnello dell’Esercito di sua maestà.

Ma questa non è la prima raccolta fondi che ha reso celebre il nome di Tom Moore, oggi più che mai, su tutti i giornali britannici. Già precedentemente aveva sostenuto una raccolta per il NHS, National Health Service.
Grazie alla cover del brano, inno del Liverpool, You’ll Never Walk Alone del 1945, con il cantante britannico Michael Ball e il NHS Voices of Care Choir ha raggiunto la cifra di 28 milioni di sterline e il primo posto della hit parade britannica dei singoli, diventando così la persona più anziana al mondo a raggiungere il primo posto in classifica.

Il video su YouTube ha superatole 600mila visualizzazioni mentre il singolo ha già venduto 82mila copie.

I 125 mila biglietti di compleanno destinati a Tom Moore

Un centesimo compleanno che è stato ricco di sorprese per quest’uomo che continua, anche a 100 anni, ad offrire anima e corpo per il bene del suo paese. Come ringraziamento ha visto anche il suo nome scritto sul treno ad alta velocità che, oggi 30 aprile, è entrato in servizio nella GWR, la Great Western Railway. Proposta espressa dai cittadini come ringraziamento.

Ma ancora non è finita. Sempre oggi due aerei militari d’epoca, uno Spitfire e un Hurricane, hanno volato sopra la sua casa nel Bedfordshire e la Bedfors School, frequentata dal nipote del Colonnello, ha accolto i 125 mila biglietti d’auguri inviati per festeggiare questo signore ridiventato eroe nazionale, «Un punto di luce nelle nostre vite» come lo ha definito Boris Johnson.

Vittoria Frontini

Ho delle voci in testa, così scrivo. Mezza romana e mezza milanese. Sono cresciuta tra set, teatri, musica e tanti libri: le mie continue fonti di energia. Mi sono laureata in Lettere Moderne e attualmente scrivo per MasterX. Ballo, viaggio e guardo i film di Walt Disney.

No Comments Yet

Leave a Reply