Coronavirus, confermato il primo caso anche nel mondo del calcio

È un giocatore della Pianese, squadra toscana militante in serie C, a essere risultato positivo al Coronavirus. Primo caso anche nel mondo dello sport e del calcio.

La ricostruzione:

Il giocatore ex Juventus, King Udoh, è un ragazzo di 22 anni. Sabato scorso ha accusato i primi malesseri in albergo ad Alessandria, dove si trovava in ritiro con la squadra per affrontare la Juventus Under 23 il giorno seguente.

Il calciatore non è poi sceso in campo perché la mattina la febbre è salita. La squadra, una volta giocata la partita terminata poi 1-0 per la Juventus, è rientrata a Piancastagnaio, in provincia di Siena. Igiocatori sono tornati alle proprie abitazioni senza preoccupazioni.

Mercoledì mattina gli è stato fatto il tampone a domicilio che durante la notte ha dato un primo esito positivo al Coronavirus e ora è in attesa della conferma dell’Istituto Superiore di Sanità.

Attualmente il giocatore si trova ricoverato all’ospedale Le Scotte di Siena in buone condizioni mentre i suoi compagni i squadra e lo staff della Pianese sono stati messi in quarantena in via precauzionale.

C’era preoccupazione anche per i giocatori della Juventus Under 23 ai quali era stato proibito ogni contatto con i giocatori della Juventus militante in Serie A, ma questo provvedimento è stato subito archiviato con la situazione che è tornata alla normalità.

Il Comune di Alessandria intanto, con un’ordinanza firmata dal vice sindaco Buzzi Langhi, ha disposto la chiusura dell’albergo ristorante «Al Mulino»per permettere la sanificazione dei locali. 

Roberto Balestracci

23 anni, quasi 24. Laureato in Scienze della Comunicazione, coltivo da sempre la passione per lo sport e per le sue emozioni. Ma non solo. Il diploma in violino al conservatorio di Siena mi permette di collegare i due mondi apparentemente lontani

No Comments Yet

Leave a Reply