Nadal nella leggenda: rimonta storica per vincere il suo 21° Slam

alt Rafael Nadal

Un finale da sogno per Rafael Nadal, 35 anni pieni di energia, quello degli Australian Open 2022. Un traguardo incredibile, ricordando il periodo nero degli ultimi due mesi: a metà 2021, infatti, il tennista spagnolo aveva annunciato di voler terminare la stagione a causa dell’infortunio al piede che lo aveva colpito dopo un incontro con Novak Djokovic al Roland Garros.

Rafa aveva rivolto gli occhi al 2022 come ipotetico momento per fare il suo grande ritorno. E così è stato: un’intensa serie di mesi che lo ha reso insicuro riguardo alla partenza per Melbourne, ma che alla fine ha portato alla vittoria del suo 21° Slam.

Cinque ore ed è vittoria

alt Rafael Nadal
Rafael Nadal, durante la finale contro Daniil Medvedev – Australian Open 2022

Rafael Nadal ha confermato il suo status di leggenda del tennis dopo cinque ore e 24 minuti di dura lotta contro Daniil Medvedev, numero due del ranking ATP e secondo agli AO 2021, che oggi si è aggiudicato il secondo set al tie-break. Gradualmente, il russo ha iniziato a perdere la concentrazione, innervosendosi nei confronti del pubblico a causa di continue grida distraenti. Da quel momento i giochi sono cambiati. Medvedv, vincitore dei più recenti US Open, non è riuscito a contrastare la potente rimonta di Nadal.

 

L’ex numero uno al mondo, dal trovarsi sotto di due set (2-6 / 6-7), ha portato a casa i tre successivi: 6-4, 6-4, 7-5. Grazie a questa vittoria, ottenuta a 13 anni dalla sua prima a Melbourne nel 2009, Rafa riesce così a sorpassare contemporaneamente sia Roger Federer che Novak Djokovic, nella classifica dei più grandi vincitori nel tennis.

«È stata una delle partite più belle e il momento più emozionante della mia carriera. È stato un onore. Queste tre settimane mi resteranno nel cuore per il resto della mia vita»

sono state le parole, colme di emozione, spese da Rafael Nadal commentando questa grande traguardo.

No Comments Yet

Leave a Reply