Mafie e Covid, Monica Forte: «Sul Recovery Fund non abbassiamo la guardia»

Nel 2020, la pandemia ha portato a un drastico calo dei reati contro il patrimonio. Ad aver registrato un aumento è invece il reato dell’usura, che solo nel primo semestre dello scorso anno è cresciuto del 9,8%. Con l’arrivo del Covid, l’attività delle mafie si è intensificata, con l’obiettivo di approfittare del momento di crisi per aumentare la propria influenza sui territori e, di conseguenza, il proprio giro di affari.

Ne abbiamo parlato con Monica Forte, Presidente della Commissione Antimafia della Regione Lombardia. Durante l’intervista si è discusso dell’evoluzione delle mafie al tempo del Covid, dell’aumento dei reati di usura, ma soprattutto delle sfide che ci attenderanno nei prossimi mesi, quando in Italia – e in particolare in Lombardia – arriveranno i fondi europei del Recovery Fund. Un bottino da 204 miliardi di euro, su cui «è legittimo pensare che la criminalità organizzata abbia già messo gli occhi da tempo».

Luca Carrello

Aspirante giornalista, laureato in giurisprudenza all'Università degli Studi di Pavia. La mia passione: la politica. Adoro leggere (prediligo i grandi classici) e amo il mondo dello sport. Sogno di diventare un giornalista televisivo.

No Comments Yet

Leave a Reply