Ema: l’Olanda firma un contratto per la nuova sede da 255 milioni

Il governo olandese firma il contratto per la costruzione dei nuovi uffici dell’Ema, l’Agenzia europea dei medicinali, la cui prossima sede sarà ad Amsterdam.

Come si legge sul sito DutchNews.nl, ad occuparsi dei lavori – che incominceranno nel mese di giungo – sarà l’azienda Dura Vermeer, l’unica ditta pronta ad iniziare i lavori in breve tempo.

È stato il viceministro dell’Interno, Raymon Knops, a siglare l’intesa, e secondo il contratto, la ditta con sede a Rotterdam riceverà 255 milioni di euro, che includono anche gli interventi di manutenzione dell’edificio dei prossimi 20 anni.

 

L’altra candidata in gara era la Züblin, azienda facente parte del gigante Strabag, che si è ritirata lo scorso 3 febbraio, a causa dei tempi di consegna troppo ristretti, fissati al 15 novembre 2019.

In attesa di questa data, il personale dell’Ema sarà ospitato in uffici provvisori, a partire dal mese di marzo, quando la Gran Bretagna uscirà dall’Unione Europea.

«Era una cosa attesa, l’avevano annunciato. Al loro posto avrei fatto lo stesso, cercherei di accelerare», ha commentato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in merito alla firma del contratto da parte dell’Olanda. «Non è male la notizia che il tribunale non ha rigettato la nostra istanza – ha aggiunto – ma l’ha passata alla Corte Europea, quindi di spazio ce n’è ancora. Io non ho mai detto che avessimo tante possibilità ma bisogna andare avanti».

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.