Trenord, treno bloccato per più di un’ora vicino Rho: la rabbia dei pendolari

Mattinata da incubo per i pendolari della linea Trenord S6 Novara Milano. Dopo essere partito alle 8.18 dalla stazione di Novara, infatti, il treno 10621 si è rotto ed è rimasto fermo in mezzo al nulla. Le carrozze sono diventate roventi e così i passeggeri hanno deciso di aprire le porte e di scendere sui binari.

Il convoglio è rimasto fermo per circa un’ora e mezza tra le stazioni di Pregnana e Rho. Dopo alcune valutazioni il treno è stato rimorchiato e spinto fino alla stazione di Rho intorno alle 10.30. Gli agenti della Polfer e della polizia locale si sono infatti accertati che non ci fossero persone sui binari.

La presenza dei pendolari sulla massicciata — circa 15, secondo quanto reso noto da Trenord con un comunicato— «ha causato l’immediata sospensione della circolazione sull’intera tratta per motivi di sicurezza». Tante le cancellazioni dei treni e i ritardi sono arrivati fino a 90 minuti. Sembra che questi ritardi siano stati causati dalla presenza dei passeggeri lungo la linea.

Mentre i passeggeri si lamentavano sui social del caldo sul convoglio e della mancanza di aria condizionata, Trenord ha voluto chiarire il tutto in una nota: «L’aria condizionata a bordo treno era funzionante. Il capotreno, passando tra i vagoni ad informare i passeggeri del guasto, ha comunque provveduto ad aprire i finestrini delle carrozze». (ei)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.