Milano, colpisce la testa di un uomo con una bottiglia: arrestato romeno 45enne

Ha preso a bottigliate in testa un uomo e l’ha ridotto in fin di vita. Protagonisti della vicenda accaduta a Milano sono due romeni. Un 45enne, dopo una lite per un piccolo debito mai saldato, ha colpito ripetutamente un connazionale di 49 anni che è adesso ricoverato in prognosi riservata all’ospedale San Raffaele.

L’episodio è accaduto domenica sera in zona Lambrate, esattamente sul marciapiede davanti al civico 11 di via Console Flaminio. Un uomo, testimone del tentato omicidio, ha raccontato ai carabinieri di aver visto il 45enne colpire violentemente la vittima alla testa. Anche quando il connazionale è crollato a terra, tramortito e senza sensi, lui avrebbe continuato a scagliarsi contro di lui con una violenza inaudita.

Sul luogo sono immediatamente intervenute le forze dell’ordine che hanno bloccato con molta fatica il romeno, già noto alla giustizia italiana. Le indagini dei militari proseguono per stabilire con certezza il movente dell’assalto mentre il 45enne, di etnia rom, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio ed è stato accompagnato nel carcere di San Vittore.

La vittima è stata trovata dagli operatori del 118 in una pozza di sangue e in uno stato d’incoscienza. Il primo referto parla di frattura scomposta alla teca cranica, all’osso frontale, al temporale e la parietale, con una grave emorragia interna. Adesso è ricoverato in gravissime condizioni. (ei)

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.