Milano, trova l’auto sotto casa “cannibalizzata” dai ladri

Una Jeep completamente distrutta. Cannibalizzata. Siamo in viale Jenner, a Milano. Moira Perruso, proprietaria dell’auto, non poteva credere ai suoi occhi quando al mattino ha trovato finestrino distrutto, luci in frantumi e mascherina danneggiata, proprio sotto il cofano. Subito ha pensato ad un furto mirato. «Mi hanno portato via dei pezzi di motore: spinterogeno e bobina. Io penso che abbiano puntato alla mia auto di proposito, per prendermi quei pezzi» –  dice la donna – mamma di una ragazza di 14 anni, che vive nel quartiere da febbraio.

La donna aveva lasciato l’auto per un mese e mezzo dal meccanico a causa di un guasto. Una volta ritirata, evidentemente la jeep faceva gola ai cannibali di auto e per questo è stata presa di mira. «Avevo parcheggiato regolarmente la jeep sul parterre centrale, col muso rivolto verso la strada, quindi visibile anche ai veicoli e alle persone di passaggio.»

Al mattino di venerdì ha avuto la sorpresa. Prima hanno spaccato la mascherina davanti, tentando di aprire il cofano. Non ci sono riusciti e allora hanno rotto il finestrino e aperto il cofano dal portaoggetti, utilizzando la leva. «Ora l’auto è dal meccanico. Non so se potrò utilizzarla ancora né se vale la pena rimetterla in ordine. Onestamente non mi fido più neppure a parcheggiarla sotto casa».

 

(ns)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.