Ad Aquisgrana Macron contro le divisioni in Ue. E cita il voto in Italia

«Abbiamo visto la Brexit, abbiamo visto le elezioni in Italia…». Si esprime così il Presidente francese Emmanuel Macron in un passaggio del discorso tenuto ad Aquisgrana durante la cerimonia per la consegna del premio Carlo Magno, citando le politiche dello scorso marzo all’interno di una requisitoria contro le tendenze e le tentazioni, presenti su suolo europeo, a dividersi e ad assecondare la retorica dei nazionalismi.

«Non siamo deboli e non dobbiamo lasciarci dividere, perché la divisione porta alla paralisi e alla guerra fra le posizioni» ha osservato l’inquilino dell’Eliseo ammonendo l’Europa e mettendo in guardia da chi vorrebbe dividerla. Dopo aver spronato i francesi ad affrontare i cambiamenti necessari e a «essere pronti anche a spendere meno soldi pubblici», in un passaggio del suo discorso ha esortato i tedeschi a superare «analogamente» i loro tabù: «La Germania non abbia il feticcio del surplus di bilancio e di quello commerciale, perché questo va a spese degli altri» ha infatti affermato.

Alle parole del Presidente francese si sono poi aggiunte quelle del cancelliere tedesco Angela Merkel. L’Europa, ha avvertito, non può più contare sugli Stati Uniti per la sua protezione in qualsiasi circostanza e, di conseguenza, deve «prendere il suo destino in mano». Circa i temi finanziari «la discussione è difficile, ma faremo progressi nell’unione bancaria» ha infine spiegato Merkel alla presenza del Presidente francese.

(cc)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.