Giovani Imprenditori al governo: «Flat tax? No, grazie»

Alessio Rossi, presidente dei Giovani Industriali di Confindustria.

I giovani imprenditori non si lasciano sedurre dalla tassa piatta di Salvini. “Non vogliamo pagare meno degli altri, vogliamo essere trattati con equità. E se la flat tax è insostenibile per le casse dello Stato diciamo: no grazie. Ci serve una tassazione giusta, non piatta”. Così Alessio Rossi, presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, ha commentato al convegno annuale di Rapallo uno dei punti fondamentali del programma di 5 Stelle e Lega.

E c’è stato anche un avviso chiaro a non smontare la riforma del lavoro di Renzi, la quale “ha creato 850mila posti di lavoro in più”. Rossi, inoltre, parlando degli 88 giorni di attesa del Governo ha detto che leghisti e pentastellati ora devono “dimostrare che non abbiamo fatto un investimento a vuoto”.

Ma il presidente dei Giovani Imprenditori ha anche aperto al confronto: “Al Governo del cambiamento noi diciamo: per le imprese dove c’è cambiamento c’è sempre una opportunità. Noi ci siamo. Ora”.  (G.B.)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.