Assisi, prende a pugni il padre di un bambino dopo una lite tra ragazzi a scuola

Ha notato un arrossamento sul collo del figlio e dopo aver saputo che il colpevole era un compagno di classe ha fatto fare pace ai bambini. Ma in serata il padre del compagno si è presentato sul luogo di lavoro dell’uomo e alla presenza del figlio lo avrebbe colpito con due pugni alle tempie.

L’episodio è accaduto ad Assisi e il referto dell’uomo parla di trauma cranico e probabile distacco della retina. Subito dopo la medicazione all’ospedale di Foligno l’uomo si è recato al Commissariato  e ha sporto denuncia contro l’assalitore. Si tratterebbe di un quarantottenne praticante di boxe.

La vicenda, infatti, è iniziata all’uscita da scuola. Un uomo, infatti, ha visto sul collo del figlio un notevole arrossamento e chiedendo spiegazioni al figlio gli ha raccontato che un suo compagno di classe poco prima lo aveva preso per il collo perché lui si era rifiutato di fagli lo zaino. Così l’uomo ha deciso di accompagnare il figlio a casa del compagno per un chiarimento. Una stretta di mano e vicenda chiarita.

Ma in serata, appunto, il padre del compagno di classe si è presentato dal padre del bambino aggredito e vedendo che i segni attorno al collo del bambino si erano completamente assorbiti ha perso la testa, probabilmente pensando che il figlio fosse stato accusato ingiustamente. Il praticamente boxeur ha sferrato così due pugni alla tempia. Quando si è accorto di quel che aveva fatto, ha subito soccorso la sua vittima, che è poi stata trasportata all’ospedale. Dimesso dall’ospedale l’uomo ha comunque deciso di sporgere denuncia contro l’altro genitore che dovrà rispondere di lesioni personali. (ei)

 

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.