Camilla Baresani

 

Scrittrice, ha pubblicato presso l’editore Mondadori tre romanzi (Il plagio, nel 2000; Sbadatamente ho fatto l’amore nel 2002; Gli sbafatori nel 2015); presso Bompiani tre romanzi (L’imperfezione dell’amore, nel 2005; Un’estate fa, nel 2010, Il sale rosa dell’Himalaya nel 2014), un saggio (Il piacere tra le righe, nel 2003), e una raccolta di racconti (TIC – Tipi italiani contemporanei, con appendici di Renato Mannheimer, nel 2006); per Feltrinelli un romanzo breve, con appendici di Allan Bay (La cena delle meraviglie, nel 2007).  Nel 2011 ha curato Alla ricerca del cacao perduto (Gribaudo editore) e la riedizione del romanzo Il dolce frutto di Elaine Dundy (BUR). Nel 2013 ha scritto l’introduzione ai racconti di Nero Wolfe, Entra la morte (Neri Pozza).

Nel 2001 ha scritto la pièce Al ristorante del buon ricordo, prodotta da Rai3. Diretta da Luigi Barzini è stata interpretata da Laura Betti, Massimo Popolizio, Gabriella Franchini e Francesco Siciliano.

Ha collaborato dal 2002 al 2014 con “Il Sole 24 ore – Domenica”. Dal 2005 è una firma di “Sette” di “Il Corriere della sera”. Dal 2010 collabora con “Style” e “Io Donna” di “Il Corriere della Sera”. Dal 2012 collabora con “IL” del “Sole 24 ore”.

A partire dal 2000 ha scritto anche per “Il Foglio”, “Vanity Fair”, “Panorama”, “Grazia”, “Io Donna”, “Marie Claire”, “Flair”, “Gulliver”, “Ventiquattro”, “House 24”, “Nuovi Argomenti”, “L’Erasmo”, “Idem”, “Panta”.

 

Ha insegnato Materie letterarie in scuole secondarie superiori statali e private di Milano, dal 1986 al 1995.

Ha tenuto seminari di scrittura creativa per la Scuola Holden di Torino nel 2002, 2003, 2004.

È docente di scrittura multimediale presso il Master in Giornalismo dello IULM di Milano dal 2009.

E’ laureata in Lettere moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano (1985).

È giornalista pubblicista dal 2006.

 

Ulteriori informazioni sul sito www.camillabaresani.it

INSEGNAMENTO – SCRITTURA CREATIVA

Il corso di scrittura creativa ha l’obiettivo di aiutare gli studenti a perfezionare la qualità della propria scrittura. Durante le 25 ore verranno analizzati articoli pubblicati dai giornali e testi degli allievi, alla ricerca di solecismi, metafore usurate, sovrabbondanza di avverbi, consecutio/persecutio temporum, salti logici, imprecisioni.